Due milioni di euro dai fondi

A conferire le risorse finanziarie sono Vertis Sgr, società di gestione del risparmio partenopea che fa capo ad Amedeo Giurazza e Marco Agostini, e Fondamenta Sgr tramite rispettivamente i fondi Vertis Venture e Tt Venture.
Biouniversa, attiva in particolare nel campo dei biomarkers, nasce nel giugno del 2009 su iniziativa di Maria Caterina Turco, ordinario di Biochimica all’Università di Salerno e presidente della società.
“Il fondo Vertis Venture ha investito, assieme al fondo Tt Venture (al 50 per cento ciascuno), 2 milioni di euro che verranno versati in più tranche correlate al raggiungimento di milestones (pietre miliari od obiettivi, ndr) assumendo inizialmente il 74 per cento del capitale sociale”, si legge in una scheda.
Il restante 26 per cento fa capo alle sei fondatrici, ovvero Turco e cinque giovani ricercatrici. La loro idea imprenditoriale nasce dalla scoperta scientifica delle proprietà biologiche della proteina Bag3 sulla regolazione della morte cellulare. Le sequenze della proteina Bag3 scoperte e le potenziali applicazioni industriali sono tutelate da brevetti con estensione internazionale.

Di Sergio Governale – denaro.it

Biouniversa srl

Viale Antonio Gramsci, 85
83025 Montoro (AV)
Vat 04727840656
Phone. +39 089 965214
info@biouniversa.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi